22 aprile 2014

La High Line di New York, un Miracolo Verde


La High Line nasce dalla riconversione in parco di un tratto dismesso di una ferrovia nel West Side di Manhattan, a New York.

 
Non e' un’idea originale: il primo parco lineare e’ nato a Parigi nei primi anni '90, ma questo di NY (aperto al pubblico tra il 2009 e il 2011, che ho visitato nel 2012) e' a suo modo innovativo.


Sono stati i residenti, uniti in associazioni no profit, che si sono opposti alla demolizione del tratto ferroviario e hanno permesso la realizzazione di una striscia di verde, che ha saputo rafforzare il senso di comunità e ha portato visitatori da tutta la città (e non solo!).

Il parco appartiene alla  città di NY e viene mantenuto dall’associazione Friends of the High Line (www.thehighline.org), che con le numerose donazioni riesce a mantenerlo curatissimo e vivo. 

lacameraverde

Il tratto attualmente fruibile, tra Gansevoort Street e la 30ª strada, è lungo 1 miglio (1,6 km), ma e' in progetto la riconversione anche dell’ultimo tratto fino alla 34ª strada. 

Il progetto è una collaborazione tra James Corner Field Operations, lo studio di architettura Diller Scofidio + Renfro e il garden designer olandese Piet Oudolf, il pioniere delle graminacee.

lacameraverde


Ormai la high line è un must tra i luoghi da vedere a NY, con il suo percorso sinuoso offre un punto di vista privilegiato sulla citta', un modo diverso di vedere la caotica grande mela. 

Ci sono diversi punti di accesso che rendono facile entrare e uscire dal parco, c'é una pista ciclabile, vi si svolgono concerti, lezioni di yoga, insomma e' un luogo attivo che sa coinvolgere i cittadini.

lacameraverde
lacameraverde

Tra i fiori e le graminacee che prosperano sui binari, la citta' appare diversa, più bella, tanto che le case di un quartiere, un tempo malfamato, oggi sono costosissime e ambite... miracoli del verde!
lacameraverdelacameraverde